IL “QUARTIERE DELLE MILIZIE”
NELLA MILANO DI FINE OTTOCENTO

Nuovi spazi e strutture per riqualificare un quartiere della città

Nacque a Milano, alla fine dell’Ottocento, il “Quartiere delle Milizie”, composto dalle caserme Carroccio, Magenta e XXIV Maggio, su un’area di circa 116.000 mq, tra le vie Vincenzo Monti, Mascheroni e Pagano. L’urbanizzazione dell’area fu disegnata, nel 1889, da Cesare Beruto nel primo piano regolatore della città.

Proprio in quell’anno è realizzata la caserma Magenta, in via Mascheroni sede del Distretto Militare sino al 2007. A questa struttura venne aggiunto, nel 1898, il Panifico militare, ora caserma XXIV Maggio, sede del Comando Centro Documentale Esercito Lombardia. Con i suoi dodici forni, ancora perfettamente conservati, produceva il pane destinato a tutti i militari della regione.

Il complesso architettonico della caserma Carroccio, composto da una serie di edifici principali e secondari, fu realizzato nel 1895, nell’ambito di un progetto del genio militare. Il cortile centrale dominato dalla statua in marmo di Giulio Cesare, il condottiero per eccellenza, è l’elemento di snodo per raggiungere i differenti corpi di fabbrica.

Nel giro di pochi anni, lungo l’asse di via Pagano, venne quindi realizzato un sistema di strutture che armonizzava le esigenze di tipo militare con le trasformazioni legate al piano urbanistico di Beruto. Sistema reso unitario dal linguaggio architettonico scelto, che mescolava tradizioni differenti, dal recupero del cotto di ispirazione medievale alla monumentalità neoclassica.

 

MAPPA DEL SITO

Caserme Magenta e Carroccio

Links e download

Contatti

Canale YouTube

Privacy Policy
Web Design: VIVA! | Logo design: Leo Guerra